OrdinataMente

  • Blog
  • About
  • Contact me

Stuoia Protettiva: sveliamo l’arcano

Fuori da ogni mia aspettativa, ricevo ogni mese numerose e-mail con le domande più disparate riguardanti differenti generi di stuoia protettiva / terapeutica in commercio. Una stuoia è un dispositivo che, posto sotto al materasso o sotto le coperte, dovrebbe in qualche modo far bene alla nostra salute. E’ evidente che siamo di fronte ad un fenomeno piuttosto importante e che questo genere di prodotti iniziano ad esercitare un fascino particolare sulle persone, dopo un periodo iniziale di scetticismo. Personalmente collaboro con una seria azienda che produce, fra le al…


Quello che non vi dicono sui nodi di Hartmann

La rete di Hartmann viene definita come una griglia di passo 2 m per 2.5 m ricoprente l’intero pianeta Terra e uscente radialmente da esso. Le geopatie sono invece tutte le patologie che possono manifestarsi a causa dello stazionamento sulle zone di incrocio di questa rete, dove si hanno i nodi di Hartmann, o nodi radianti. Questa visione ha iniziato a diffondersi grazie ad Hartmann, il ricercatore da cui la rete prende il nome, successivamente alla pubblicazione di Krankheit als Standortproblem nel 1951 e ha poi riscosso moltissimo successo fra i ricercatori indipendenti e i circui…


Cellulari e tumore al cervello: un’altra ricerca contro l’uso prolungato dei telefonini

Questo articolo è apparso per la prima volta su  in data 14 Maggio 2014 a cura di Germana Carillo e non esprime necessariamente il punto di vista del proprietario del blog relativamente alla relazione fra cellulari e tumore al cervello. Tumori e cellulari: sono anni che ricerche su ricerche affermano che i cellulari, se usati frequentemente e per anni possono, possono causare un cancro. Ora uno studio francese è molto più diretto: perché il cellulare provochi un tumore al cervello è sufficiente usarlo già solo per mezz’ora.


Evitare i danni fisici prodotti dal cellulare in ambiente di lavoro (rif. L. 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni)

Carissimi naviganti, stamattina vorrei portare l’attenzione su  un problema attualissimo che tocca praticamente tutti, visto che tutti usiamo un cellulare. Sto parlando dei disturbi fisici derivanti dall’esposizione dell’organismo a campi elettromagnetici artificiali, in particolare quelli dei telefonini e dei cordless. Non voglio qui entrare nel merito dell’eterna faida fra chi sostiene che le onde fanno male e chi invece esorta a non allarmare la popolazione con teorie non dimostrate e lascio le considerazioni comparative agli infuocati complottisti (quelli sani, non quelli …